In risposta all’amico Giro ( Melis per i nemici ) che scrive: ” Ma che fanno, le stelle, mentre tu le vedi? “

cometa1.jpgCaro Amico,

anch’io le vedo le Stelle e qualche volta le guardo. Intenzionalmente le osservo e loro restano ferme e, per questo, anch’io mi chiedo cosa pensano di me le Stelle. Mi domando cosa pensano del mondo le Stelle e ho come l’impressione che, alcune volte, si rompono le palle d’osservarci, di apprendere che spesso – volutamente e non – facciamo delle cazzate e allora si lasciano cadere.

In realtà le stelle cadono non perché si vogliono ammazzare.!

Proprio l’altra sera una me lo ha spiegato bene: a cadere sono soltanto le stelle buone e con “due palle così” ( l’ha detto Lei ). Quelle che, colte da sentimenti d’amore verso gli uomini e sentendosi impotenti perché bloccate nel firmamento, si ribellano al loro destino e cercano di raggiungerci.

L’unico modo per arrivare sulla terra è cadere e, una volta atterrate, perdono la loro essenza di Stelle e si trasformano in “colpi di fortuna” ( …ad essere sincero, la Stella che mi ha spiegato tutto questo ha usato l’espressione “Botta di culo”… ma credo che il senso sia lo stesso ).

La Stella decide di cadere perché mossa dall’irrefrenabile voglia di aiutare un uomo e quell’uomo, anche se non l’ha vista sfrecciare e spegnersi nel cielo, in quell’attimo – l’attimo della sua vita – può finalmente scartare e gordersi la sua fortuna.

Questa è la vera storia e comunque – e con questo concludo – io le Stelle le ringrazio a prescindere perché anche quando non cadono mi danno sempre un motivo per alzare gli occhi al cielo, per guardare al di là del mio naso e per continuare a sperare.

Zairo Ferrante

in risposta a: http://girolamo.melis.it/2012/06/ma-che-fanno-le-stelle-mentre-tu-le.html

**Foto liberamente tratta da: http://www.iljournal.it/2011/la-vera-storia-della-stella-cometa/290906

In risposta all’amico Giro ( Melis per i nemici ) che scrive: ” Ma che fanno, le stelle, mentre tu le vedi? “ultima modifica: 2012-06-22T16:10:00+00:00da zairo-ferrante
Reposta per primo quest’articolo

2 Commenti

Lascia un commento