Versi al Cane… di Zairo Ferrante

IL MIO CANE

di

Zairo Ferrante

 

cane,poesia,dinanimismo,zairo ferrante,i bisbigli di un'anima muta,csa editrice,razza boxer,versi sui cani


Il turchese del cielo si
copre di maglie
ceneree.
E stanca la brezza
accarezza la terra
assetata;
e lunga,
la quaresima dell’acqua
è ormai passata.
E tra le foglie ancora
verdi d’una nandina,
si dipingono in anticipo
i miei tenui ciclamini.
Presto si son’affacciati
per venir a festeggiare
e per primi dare annuncio
della caduca stagione.
E la Playa, distesa
ad occhi semichiusi,
l’aria annusa, ove vi
scorge l’odore del niente.
Annoiata dalla lunga
e afosa estate
accascia la sua faccia
sul ruvido cemento.
E per culla il suo
frenetico far niente,
faticosamente, ecco
che s’addormenta.
Sonnecchia il mio
cane.
E per non stonare
con la musica che
ha d’intorno
non abbaia.
È un po’ come

l’autunno
il mio cane.
In silenzio si distende
e prende spazio
per fare un po’ di posto
e aprir la porta,
all’ozio dolce
con la sua stagione
morta.

DSCF0616.JPG*Al mio cane che conosce l’Amore e mi insegna a donare senza
esigere nulla in cambio.


**Versi tratti dal libro “I bisbigli di un’anima muta” ( autore: Zairo Ferrante editore: CSA-editrice 2011 ):http://www.lafeltrinelli.it/products/9788896703526.html

***Nelle foto: la fedelissima Amica, Playa dei Tesorieri :).

Versi al Cane… di Zairo Ferranteultima modifica: 2012-06-08T16:56:00+00:00da zairo-ferrante
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento